RBM Group nasce quasi per caso dall’incontro di tre amici, ognuno con una vasta esperienza nel proprio campo professionale, ma tutti accomunati da una maggiore focalizzazione verso il settore medico-scientifico. Come ci racconta Robertino Marcone, Ammistratore della società: «Eravamo
io, da anni manager nel settore del pharma e della nutraceutica, Roberto
Bonin, giornalista specializzato nel settore tecnico-scientifico, e Carlo Rametta, manager di lunga data nel settore pubblicitario e assicurativoassistenziale. L’idea è stata quella di dar vita a una nuova realtà imprenditoriale che riunisse a sé tutti questi settori, specializzandosi in particolare nella consulenza e nella corretta comunicazione scientifica».

Come si articola la vostra offerta?

Attualmente RBM Group è presente in rete con 6 differenti portali web: Tecnomedicina.it, testata giornalistica dedicata alla tecnologia e all’innovazione in campo medico e sanitario; Villaggiotecnologico.it, testata
giornalistica dedicata al mondo hi-tech e all’innovazione tecnologica e industriale; Luoghidellasalute.it, portale dedicato al turismo del benessere; Zampelibere.it, portale dedicato alla natura e al mondo animale; Capelliargento.it, portale dedicato ai temi della terza età; switchonmusic.it, portale dedicato alla musica e all’entertainment. Per quanto riguarda invece le produzioni televisive, siamo presenti a livello locale con le
due trasmissioni, in onda su Seilatv, Sei in Salute, dedicato alla medicina e
al benessere, e L’ora del Tech, dedicato all’innovazione. A livello pluriregionale, invece, siamo presenti con la trasmissione Villaggio Tecnologico, in onda sulle principali emittenti locali di tutta Italia.

Ma siete attivi anche sul territorio?
Siamo presenti anche nel settore degli eventi e nel settore del commercio di prodotti parafarmaceutici e nutraceutici, due business che stiamo pian piano implementando, con partnership e nuove iniziative. All’attivo abbiamo già la partecipazione a “The Moon”, installazione monumentale del Maestro Filippo Panseca tenutasi a Venezia nella primavera scorsa, e la produzione del nostro primo prodotto dedicato ad aumentare le performance degli sportivi (Energy Day). In ogni caso, non ci fermiamo davvero mai e sono già allo studio e in programmazione nuovi format, nuove collaborazioni e nuovi progetti.

Voi vi siete mossi nella direzione della multimedialità con alcuni “format” forti che vivono in digitale e in tv. Quanto è importante oggi costruire dei prodotti editoriali mirati a specifiche community?
Crediamo che ormai sia una formula quasi obbligata, soprattutto per delle piccole realtà come la nostra. L’informazione generalista è da sempre un settore ad appannaggio dei grandi gruppi editoriali che detengono una leadership ormai consolidata e praticamente inattaccabile. Il “consumatore” è molto più preparato ed esigente che in passato e sa esattamente cosa vuole leggere o vedere. Si informa in modo rapido sui fatti di cronaca e attualità e dedica il giusto approfondimento a solo ciò che gli piace o gli interessa veramente, cercando quasi sempre informazioni mirate e soprattutto utili.

Che anno è stato questo 2019 per voi in termini di progetti lanciati e risultati?
Ci consideriamo ancora una start up e quindi stiamo ancora muovendo i primi passi. Sul versante della produzione e delle partnership abbiamo fatto davvero molto e ne siamo davvero soddisfatti. Abbiamo dato vita a una società del tutto sconosciuta e del tutto nuova in un campo, quello editoriale, in cui – oltre al momento di estrema difficoltà – ci andiamo a confrontare con realtà molto più grandi e consolidate. Era per cui fondamentale creare inizialmente uno storico e un portfolio degno di
interesse. Il 2020 deve essere invece l’anno della vera e propria partenza
del business, in cui cercheremo di raccogliere tutto ciò che abbiamo seminato. Anche se continueremo senza sosta i nuovi progetti e le nuove collaborazioni.

In che direzione pensate di sviluppare la vostra offerta nel 2020?
Sicuramente continueremo ad ampliare il nostro portafoglio prodotti, cercando di sviluppare non solo l’offerta di format Tv e di informazione web, ma anche di altri canali informativi come la WebTv e la Web radio. Nel contempo ci focalizzeremo sull’ampliamento dell’offerta nel campo del
commercio con nuovi prodotti nutraceutici e medicali. In uguale misura cercheremo anche di ampliare le collaborazioni con altri partner con cui sviluppare non solo business, ma soprattutto progetti innovativi.

(Tratto da Touchpoint News del 10.02.2020)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.